Il blog di un bersagliere

17 settembre 1916 “il Rombon non è stato possibile tenerlo sotto il fuoco nemico”

A Serpenizza circola la voce che il Rombon non è stato possibile tenerlo sotto il fuoco nemico e quindi gli Alpini dopo subite perdite considerevoli sono stati costretti indietreggiare fino a trincee nemiche. La voce che contrasta col risultato di ieri impressiona. Gli alpini però dicono che l’attacco si ripeterà e il Rombon dovrà cadere. Intanto i preparativi per più vasta azione si stanno facendo. Alle ore 11 mentre qualche aeroplano nemico solca il cielo, scrivo cartolina a Mamma, Saly, Nardoni Duilio, soldato al Dep. del 22° Fanteria a Pisa, Nugari, Don Gerardo al 51° artiglieria Camp. e Monsig. Franceschini. Più tardi abbiamo la dolorosa notizia che il Rombon non è stato possibile mantenerlo. La sera ricevo lettera da Adele Romani cartoline da Antonio Gentile e Carlo Boccia.

Annunci
Questa voce è stata scritta da fabpetra66 e pubblicata il 17 settembre 2016 su 07:00. È archiviata in Campagna Italo Austriaca, diari con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: