Il blog di un bersagliere

Biografia di Flavio Petrassi

2° Reggimento, 4° Battaglione, 5° Compagnia

Bersagliere Flavio Petrassi

Bersagliere Flavio Petrassi

 

Breve Biografia

Flavio Petrassi, nacque a Zagarolo (Roma) il 11 Gennaio 1891, da Eliseo ed Erminia Calzoletti. Fu il primo di sette figli di una modesta famiglia rurale: dopo di lui nacquero Flavio, Alfonsina (in Gallo), Regina (in Guadagnoli), Antonietta (in Spiombi), Angelina , Fidea (in Cesolini) e l’ultimo, Goffredo, che divenne uno dei maggior compositori del novecento italiano. La famiglia gestiva due piccoli negozi e un paio di ettari di terra coltivata a vigna, in enfiteusi dal principe Rospigliosi. Nel 1911, i Petrassi, a causa di ristrettezze finanziarie, si trasferirono a Roma, in Vicolo della Volpetta, nel quartiere povero e malfamato di Panico, per andare poi in via Giulia. Gestivano un negozio all’ingrosso di generi alimentari ubicato in via di Parione, nei pressi di piazza Navona.

[La nonna] “Si racconta che fosse una donna terribile, una di quelle donne comandante che esistevano nella campagna e forse esistono ancora: austera e dittatoriale, un personaggio imponente, riverito da tutti, che spargeva un certo terrore in famiglia tanto era severa. Una figura tipica del matriarcato contadino imperante nelle campagne della fine dell’ottocento. Mia madre [Erminia] aveva ereditato il carattere della nonna, non il lato terroristico per fortuna, ma certo la severità e la fermezza: era molto salda nei suoi principi morali e religiosi, con una visione austera della vita, ma anche ricca di affabilità e di gentilezza. Questa riservatezza priva di ostilità ha regolato la nostra vita nel quartiere, un ambiente popolare, con relazioni da porta a porta, con i ragazzi che giocavano tutti insieme per la strada correndo a sfogarsi sul Lungotevere per trovare aria e spazio. Tutti si mescolavano in mille modi.” Come racconta il minore dei fratelli, Goffredo Petrassi,  nel suo libro autobiografico “Autoritratto, intervista elaborata da Carla Vasio“, ed. Laterza, “Era una famiglia molto unita, affettosa e allegra. Il fratello maggiore [Flavio] era militare; le sorelle [Alfonsina, Regina, Fidea e Angelina, ndr] facevano visite frequenti al Monte di Pietà e cucivano divise che appena finite venivano confezionate in grandi pacchi ed appena finite venivano portate al deposito militare di S.Maria Maggiore…”.

Flavio prestò il servizio militare dal 1 aprile 1911 al 14 dicembre 1912. Successivamente cominciò a lavorare come commesso in un negozio del centro a Roma (i proprietari erano tali Pio e Romeo Nugari più volte nominati nei diari di guerra). Venne richiamato alle armi il 19 maggio 1915 e subito mandato al fronte. Congedato nel 1919, tornò a Roma dove nel 1921 sposò Aida Filippone da cui ebbe 4 figli: Fulvio, Fabio, Franco e Fausto. Dopo la morte del padre, gestì il negozio di famiglia. Visse nella casa di Monteverde a Roma insieme al figlio Fausto fino a quando morì il 14 Giugno 1975.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: