Il blog di un bersagliere

27 ottobre 1917 “la colonna della popolazione s’ingrossa sempre più”

Alle ore 8 sotto il tempo incerto c’incolonniamo nella colonna più fitta e più lunga, ma più regolare per le molte e bellissime strade che solcano questa fertile pianura Friulana ma riprendiamo la dolorosa marcia di ritirata per raggiungere Casarsa. Il nemico si avvicina e quindi ordinano di sgombrare Udine, la colonna della popolazione s’ingrossa sempre più perché tutti abbandonano le loro case e il dolore di questa gente è indicibile. I Camions a migliaia e migliaia trasportano via da Udine quanto è possibile il Comando Supremo ha già lasciato la città. La interminabile colonna giunge, la testa, a Casarsa nelle prime ore della sera, intanto la nostra Cavalleria e i battaglioni di bersaglieri ciclisti vanno verso Udine per fermare il nemico. Sappiamo che le nostre perdite sono enormi, sia in materiali che uomini e cannoni e mitragliatrici. Al nostro passaggio il popolo piange e ci segue. Gli aeroplani mentre abbandonano i loro ampi di aviazione nei pressi di Udine, scortano la nostra ritirata.

Annunci
Questa voce è stata scritta da fpetrassi e pubblicata il 27 ottobre 2017 su 06:00. È archiviata in Campagna Italo Austriaca, diari con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: