Il blog di un bersagliere

3 agosto 1917 “si vedono i lanci degli shrapnel che scoppiano in aria”

Ho ordine di recarmi a Udine per servizio e presto presto prendo il camions e giungo a Cividale alle ore 13 dove sosto per tutta la sera e la notte. A Cividale vi sono batterie francesi al completo e si vocifera che truppe francesi e Americane, sono attese per la prossima offensiva. Dette batterie, nella serata passano a Gorizia. La stazione ferroviaria è completamente invasa di cannoni, cavalli, uomini ed enormi quantità di materiale bellico. Lungo la strada per venire a Cividale si vedono tiri trainati da potenti autotrattrici, pezzi spaventevoli d’artiglieria, si dice che sono i 380 di marina. Nella serata il cielo di Cividale è solcato da potenti riflettori che sorvegliano l’avvicinarsi degli areoplani nemici su questa città. Più volte barbaramente provata dal nemico con i suoi brutali bombardamenti dall’alto su gente inerme. In direzione di Udine trovano le artiglierie antiaerea e si vedono i lanci degli shrapnel che scoppiano in aria, quindi i velivoli su [ndr. ?]. I miei faranno forse visita nella Capitale del Friuli. Scrivo cartolina a Mamma.

Annunci
Questa voce è stata scritta da fabpetra66 e pubblicata il 3 agosto 2017 su 08:00. È archiviata in Campagna Italo Austriaca, diari con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: