Il blog di un bersagliere

26 settembre 1915 “Alle ore 6 smontiamo dagli avamposti”

All’alba cessa per poche ore l’imperversare del tempo e da ogni parte si elevano colonne di fumo dei fuochi che i nostri soldati e noi accendiamo per poterci asciugare. Alle ore 8 di nuovo incomincia la tormentosa pioggia fino alle ore 10 ora in cui sulle colonne del nostro fumo il nemico spara pochi proiettili. Alle ore 10 viene chiamato dalla nostra squadra il bersagliere Ranaldi Vincenzo di Roma il quale va ai Laghi quale sellaio. Alle ore 11 scrivo una cartolina di saluti a Mamma. Alle ore 12 il tempo cessa la sua violenza e appare nell’incertezza del tempo, qualche raggio di sole, sufficiente appena per asciugarci. Durante la calma del tempo fino alla sera si odono alcune scariche di fucileria nelle nostre vicinanze. Alle ore 6 smontiamo dagli avamposti e andiamo di riserva a questi per circa 100 metri indietro dove possiamo però attendarci.

1915_09_25-27

Questa voce è stata scritta da fabpetra66 e pubblicata il 26 settembre 2015 su 01:00. È archiviata in Campagna Italo Austriaca, diari con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: