Il blog di un bersagliere

22 luglio 1915 “Tali misure le esige la guerra moderna”

La mattinata è silenziosa e calma. Apprendo da un compagno che è ritornato da Arsiero che alcuni giorni or sono venne, dalla nostre artiglierie, abbattuto un’aeroplano nemico sul quale oltre al pilota che fu trovato morto vi era il Sindaco della Città di Selva, il quale accompagnava il pilota informandolo di quanto facevano le nostre forze, raggruppate sul fronte indicandogli alcune posizioni. L’infedele traditore Sindaco fu presto, giustamente fucilato. Il compagno mi dice, anche, che in tutti i paesi che sono in stato di guerra la vigilanza civile è scarsissima e tutti i cittadini non possono rimanere fuori dalla loro abitazioni più tardi delle ore 9 di sera ora in cui tanto il paese come le abitazioni debbano rimanere completamente al buio. Tali misure le esige la guerra moderna prima, poi in questi luoghi, specialmente per non far ripetere alcuni atti di tradimento e d’infedeltà commessi dagli abitanti, benché italiani, informando il nemico di giorno e di notte con segnalazioni. Alle ore 7 monto di guardia agli avamposti.

 

Questa voce è stata scritta da fabpetra66 e pubblicata il 22 luglio 2015 su 01:01. È archiviata in Campagna Italo Austriaca, diari con tag , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: